"Natura Insieme"

di Claudio Lenzi

 

Edizioni Tipoarte Bologna, 2003. Per ordinare una copia cliccare sul sito www.tipoarte.it

Indice

 

Di seguito sono riportati i commenti di: Gabriele, Enzio Strada, Antonio, Mara, Marco Vacchi, Eraldo Seren, Simonetta, Ruggiero, Matteo, Fiorentino Palmiotto, articolo del "sabato sera"04-2006.

 Complimenti per la tua fatica, ottima la stesura e la descrizione particolareggiata.
 Un grazie ancora per il ricordo a Vittorio.
 Gabriele

^^^^

 

ho cominciato a sfogliare il tuo "NATURA INSIEME": ti assicuro che viene la voglia di continuare...

pagina dopo pagina...
Penso proprio che "butinerò" come fanno le api....

 

Carissimo Claudio,
sono pronto a sostenere una interrogazione su "Natura insieme".
Non vorrei sembrarti esagerato...ma intanto mi sono letto quasi tutti i "corsivi" .
Ora conosco un "Claudio" molto più "ricco" di quanto avessi pur conosciuto.
Cominciando da...Renato e Luisa (si chiama così anche mia moglie!), passando
per ...l'umile Erminia...toccando Don Benzi...Don Ferdinando...Dossetti...
Verga...Pannella...ed i consigli di Arturo...
Uno spaccato dell'esperienza di un Claudio perfino delicato poeta (dalla
stessa finestra!).
Non li ho ancora letti tutti...i tuoi corsivi...perchè poi mi hanno incuriosito
le leggende (Tèocle) la "scarpa" , la machina fotografica digitale (mi sono
rivisto le notti in camera scura accanto e sopra le bacinelle magiche da
cui ...sbocciavano i visi ..i paesaggi - purtroppo in bianco e nero perchè
non mi sono mai potuto permettere il..colore!).
Non ho resistito a leggermi le informazioni/consigli del Tiziano Lenzi simpatico
anche nella chiusa finale (il Pronto Soccorso non deve essere la meta del
camminatore!)...
Ho appreso a fare il mio calcolo sulla frequenza massima che non devo superare,
vista l'età..

Caro Claudio...
che dire?
Secondo me hai "colpito" nel segno.
Non so se mai riuscirò a "provare " un sentiero.., ma lo spirito sarebbe
pronto a tentarne uno, magari di quelli che tu "dici" essere facili.
Intanto rinnovo il mio "complimenti!" .

Enzio

Le tue confidenze...in corsivo...mi hanno impressionato
per la ricchezza spirituale e per il tuo candore/stupore di fronte alla
bellezza della natura come alla bellezza misteriosa delle persone di cui
parli: sia l' Erminia, sia il deputato che si occupava degli immigrati... .
Un abbraccio e ..in bocca al lupo!

^^^^

Carissimo Claudio, complimenti, puoi essere soddisfatto di questa realizzazione.
 Antonio

^^^^ 

Ciao Claudio,
stamattina dal giornalaio ho visto la guida lì bel bella esposta e mi sono
sentita molto orgogliosa e soddisfatta di aver contribuito alla sua
realizzazione: grazie a te per avermi fatto partecipe di questo tuo
progetto.
Un caro saluto

Mara

^^^^

Egregio Sig. Lenzi,

sono lieto di sapere che il Suo lavoro ha incontrato ogni meritato successo. Colgo quindi l'occasione per aggiungere, ai già numerosi messaggi di gradimento, anche il mio.

 

Vorrei poter partecipare alla presentazione ufficiale della Sua opera, ma impegni precedentemente assunti fuori sede non me lo permettono.

 

Formulo, pertanto, tutti i miei migliori auguri per l'evento e la saluto con cordialità.

Marco Vacchi

^^^^

Carissimo Prof. Lenzi,
La ringrazio infinitamente per l'invito ma La prego scusarmi per
l'assenza dovuta ad un impegno universitario già preso da tempo.
La ringrazio per avermi fatto omaggio del volume "Natura
insieme" per il quale mi complimento vivamente, anche per lo spazio
dedicato alla Facoltà.
Con stima ed amicizia.

Eraldo Seren

^^^^

Complimenti per l'ottima riuscita della presentazione. E' stata veramente una bel momento.

Ciao

Matteo

^^^^

ti ringrazio molto per il bel libro. A parte l'ottima composizione tecnica della guida (percorsi, storia, leggende, commenti ) mi hanno molto colpito gli inserimenti in corsivo, per il taglio umano e la spontaneità.
Ruggiero

^^^^

A Claudio Lenzi, grande camminatore ed imperterrito scalatore. Una volta solevo meditare per lunghi giorni di fila, ma vivere un breve spazio di tempo vale di più, una volta solevo rizzarmi sulla punta dei piedi per guardare lontano, vale di più ampliare il proprio orizzonte salendo sopra un'altura ...

Fiorentino Palmiotto