indice

 

Per mettersi in contatto con
l'Associazione "Insieme per"
di Ozzano dell'Emilia (Bo)

si può scrivere a:

Associazione "Insieme per"

via Emilia 250

40064 Ozzano dell'Emilia (Bologna)

oppure inviare un messaggio per e-mail al

Presidente dell'Associazione Claudio Lenzi

lenzicl@gmail.com

 

STATUTO DELL’ASSOCIAZIONE “INSIEME PER”

 

ART. 1 E’ costituita l’Associazione culturale, ambientale, sportiva, ricreativa che assume la denominazione "Insieme per", con sede ad Ozzano dell’Emilia (BO) in Via Emilia 250 (eventuali cambi di sede non costituiranno mutamento statutario) e con codice fiscale n. 91217000370.

“Insieme per” è una libera Associazione di promozione sociale a carattere volontaristico e solidaristico, senza alcuna finalità di lucro e con durata illimitata nel tempo, costituita ai sensi dell'art. 36 e seguenti del vigente Codice Civile nonché del presente Statuto.

L’Associazione è aperta a tutti i cittadini, italiani e stranieri, che hanno interesse ad attivare e a partecipare ad iniziative intese come strumenti di elevazione culturale della persona umana.

 

ART. 2 L’Associazione si propone di favorire e organizzare iniziative culturali, ricreative e sportive, far conoscere e valorizzare le tradizioni, la storia, la cultura e la conoscenza del territorio al fine di offrire maggiori opportunità di aggregazione per tutti i cittadini.

 

ART. 3 Per perseguire i propri scopi l’Associazione può istituire al proprio interno le sezioni Ambiente, Cultura, Salute, Sport e Tempo libero e può:

a) promuovere e organizzare iniziative pubbliche, seminari, dibattiti, su tematiche culturali di largo interesse, concorsi, tornei sportivi e iniziative ricreative;

b) organizzare corsi formativi e professionali;

c) gestire, direttamente o indirettamente, siti Internet o pubblicazioni periodiche e non;

d) gestire, direttamente o indirettamente, servizi di somministrazione di bevande e alimenti, attività e campi sportivi, palestre, cineforum e proiezioni audiovisive, spettacoli e rappresentazioni teatrali, biblioteche e videoteche, mostre, viaggi e soggiorni, feste popolari, gare e giochi leciti, e ogni altra iniziativa ritenuta idonea al raggiungimento delle finalità statutarie. L’Associazione potrà stipulare anche apposite convenzioni con enti pubblici e privati.

 

ART. 4 Possono far parte dell’Associazione quanti accettino i princìpi, gli scopi e le norme del presente Statuto. Non vi sono discriminazioni di sesso, razza, censo, religione o appartenenza politica.

La domanda di ammissione all’Associazione, contenente tutti i dati anagrafici del richiedente, deve essere indirizzata alla Segreteria.

 

ART. 5 Si diventa soci dell’Associazione all'atto del rilascio da parte dell’organo associativo preposto della tessera annuale e del contestuale pagamento della quota associativa per l'anno in corso, con iscrizione nel libro dei soci. Per i soci minori di età è previsto l'assenso scritto da parte dei genitori o di chi ne fa le veci. I dati personali dei soci vengono utilizzati solamente per le attività e finalità dell'Associazione, in conformità con la vigente normativa. La tessera dà diritto di partecipare a tutti gli effetti alla vita dell’Associazione.

L'adesione non dà luogo ad alcun tipo di remunerazione, mentre obbliga al pagamento della quota associativa annuale - che è non rivalutabile, non rimborsabile e intrasmissibile - e al pagamento degli eventuali corrispettivi specifici per cessioni di beni e prestazioni di servizi nell'ambito delle attività statutarie o di quelle ad esse connesse.

Possono accedere alle cariche sociali solo soci che abbiano la maggiore età. Tutte le cariche sono ricoperte gratuitamente, così come ogni prestazione personale e spontanea fornita dai soci non dà luogo ad alcun tipo di remunerazione.

I soci hanno diritto di frequentare la sede dell’Associazione negli orari di apertura stabiliti e di partecipare a tutte le manifestazioni indette dall’Associazione, nonché di usufruire delle strutture e dei servizi che l’Associazione realizzerà.

 

ART. 6 La qualità di socio si perde per dimissione in ogni momento previa comunicazione alla Segreteria, o per espulsione. I soci sono espulsi per i seguenti motivi:

a) quando non ottemperino alle disposizioni del presente Statuto, ai regolamenti interni o alle deliberazioni prese dagli organi sociali;

b) quando in qualunque modo, arrechino danni morali o materiali all’Associazione.

L'espulsione viene pronunciata dalla Segreteria dell’Associazione ed è comunicata al socio mediante lettera; il socio colpito dal provvedimento di espulsione può ricorrere secondo le modalità stabilite dal Regolamento dell’Associazione.

 

ART. 7 Le risorse economiche dell’Associazione sono rappresentate dalle quote associative, dai finanziamenti e contributi di Istituzioni e di Enti pubblici e privati, da proventi derivanti dallo svolgimento delle attività statutarie o ad esse connesse, da liberalità e donazioni e da ogni altra entrata consentita dalla legge e accettata dalla Segreteria. L’Associazione è finanziariamente e patrimonialmente autonoma.

 

ART. 8 Sono organi dell’Associazione: a) l’Assemblea dei soci; b) la Segreteria.

L’Assemblea è composta da tutti i soci, ciascuno dei quali esercita in piena autonomia e libertà il proprio diritto di voto ai sensi dell’art. 2532 c.c. L’assemblea dei soci è convocata dal Presidente almeno una volta l’anno per approvare il bilancio consuntivo e le linee generali del programma delle attività per l’anno sociale.

L’Assemblea dei soci inoltre:

a) elegge il Presidente.

b) elegge la Segreteria.

c) può modificare il presente Statuto come previsto dall’articolo 9.

La Segreteria è composta da un minimo di 3 a un massimo di 7 consiglieri eletti dall’Assemblea ed è presieduta dal Presidente dell’Associazione. Alla Segreteria compete l’attività di iniziativa e direzione dell’opera dell’Associazione, redigere i programmi di attività sociale, redigere i bilanci, stipulare tutti gli atti e contratti di ogni genere inerenti all’attività sociale, deliberare l’ammontare della quota associativa, deliberare circa l’ammissione e l’espulsione dei soci, proporre all’assemblea i soci onorari (persone che hanno contribuito in maniera significativa alla riuscita delle iniziative promosse dall’Associazione).

La rappresentanza legale dell’Associazione è affidata al Presidente e, in caso di sua assenza o impedimento, al Vice Presidente incaricato dalla Segreteria.

 

ART. 9 Le assemblee dei soci possono essere ordinarie o straordinarie. Le assemblee sono convocate con avviso esposto presso la sede dell’Associazione 10 giorni prima della data fissata, o per posta elettronica o con avviso scritto inviato al domicilio almeno 5 giorni prima della data fissata.

Gli avvisi dovranno specificare il giorno, il luogo di svolgimento, l'ora dell'assemblea e l'ordine del giorno.

In prima convocazione l'assemblea ordinaria è regolarmente costituita con la presenza di metà più uno dei soci. In seconda convocazione l'assemblea ordinaria è regolarmente costituita qualunque sia il numero degli intervenuti e delibera validamente a maggioranza assoluta dei voti dei soci su tutte le questioni poste all'ordine del giorno

L’Assemblea può essere convocata in seduta straordinaria tutte le volte che la Segreteria lo reputi necessario o allorché ne faccia richiesta motivata almeno 1/5 dei soci.

Per la validità dell'assemblea straordinaria chiamata a deliberare sulle modifiche da apportare allo statuto, sullo scioglimento o sulla liquidazione dell’Associazione, è indispensabile la presenza personale di almeno i 3/5 dei soci ed il voto favorevole dei 2/3 degli intervenuti.

 

ART. 10 La Segreteria ha la durata di due anni ed i suoi componenti possono essere rieletti. La Segreteria, a maggioranza assoluta, può in ogni momento richiedere all’assemblea dei soci di integrare o sostituire i propri dirigenti.

Tutti i soci possono partecipare alle riunioni della Segreteria ed esprimere il proprio parere sugli argomenti affrontati.

 

ART. 11 Durante la sua vita, l’Associazione non potrà distribuire, anche in modo indiretto o differito, utili o avanzi di gestione nonché fondi, riserve o capitale, salvo che la destinazione o la distribuzione siano imposte dalla legge. L'esercizio finanziario corrisponde all'anno solare e gli eventuali avanzi annuali di gestione saranno totalmente reimpiegati in attività istituzionali.

 

ART. 12 La decisione di scioglimento dell’Associazione compete all’Assemblea dei soci e deve essere presa dalla maggioranza assoluta degli aventi diritto al voto. Ove non sia possibile raggiungere la maggioranza prevista, nel corso di due successive convocazioni assembleari ed in seguito ad un ulteriore avviso, adeguatamente pubblicizzato, gli intervenuti deliberano lo scioglimento.

La stessa Assemblea che ratifica lo scioglimento, decide sulla devoluzione del patrimonio residuo, dedotte le passività ad altra associazione con finalità analoghe e comunque a fini di utilità sociale, salvo diversa destinazione imposta dalla legge, procedendo alla nomina di uno o più liquidatori, scelti preferibilmente tra i soci.